mercoledì 19 novembre 2008

Un risotto autunnale



Che bello quando in autunno inoltrato inizia il freddo e si possono preparare dei risottini belli carichi…basta con le insalate di riso light, mozzarelline, pomodorini…ma quando mai? A noi piacciono i sapori forti…andiamo quindi con il risotto finferli e salsiccia! Per chi ha la fortuna di avere il freezer pieno di finferli come me (ma solo grazie ai suoceri che vanno a scarpinare per raccoglierli a settembre), questo risotto è l’ideale! Preferisco cuocere i funghi a parte ed aggiungerli durante la cottura perché trovo che il risultato sia migliore. Lo stesso vale per la salsiccia, che faccio dorare leggermente all'inizio, così facendo mantiene una certa croccantezza, evitando una lessatura durante la cottura.




Ingredienti:
300g di riso
1/2 bicchiere di vino bianco
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 scalogno
parmigiano
1 noce di burro,
1 e 1/2 lt di brodo vegetale
sale e pepe.
2 salsicce

Per la preparazione dei funghi:
300g di finferli freschi
1 mazzetto di prezzemolo tritato
1 spicchio d'aglio
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
½ bicchiere di vino bianco
sale
pepe

Procedimento:


In una padella soffriggete in un cucchiaio d’olio, l'aglio tagliato a metà (in modo da toglierlo a fine cottura) ed il prezzemolo a fuoco moderato, aggiungete i finferli salate, pepate, sfumate con il vino bianco, solo se occorre aggiungete poca acqua, lasciate cuocere per circa 15 minuti e teneteli da parte. Sbriciolate le salsicce in un’altra padella e fatele dorare leggermente in modo da renderle croccanti, toglietele e mettetele da parte. Tritate lo scalogno finemente e fatelo appassire in 2 cucchiai d’olio d’oliva in una pentola capiente. Aggiungete il riso e tostatelo. Quando il riso diventa lucido e quasi trasparente, sfumate con il vino bianco. Bagnate di tanto in tanto con il brodo bollente. A metà cottura versate i funghi e le salsicce e mescolate sino a cottura ultimata. Regolate di sale e pepe e spegnete il fuoco. Mantecate con una noce di burro e parmigiano e servite se volete con una spolverata di prezzemolo.

Nessun commento:

Posta un commento