venerdì 15 maggio 2009

Treccia alla ricotta

Oggi a Bolzano piove...sigh sigh!! Non so come mai ma quando è brutto tempo aumenta la voglia di dolci in maniera esponenziale e quindi oggi una bella treccia alla ricotta ci sta tutta!!! Non è proprio una ricetta sbrigativa ma da tanta soddisfazione...ed è proprio l'ideale anche per una bella colazione. La ricetta me l'ha fornita Domenico del corso Upad...quante ne sa!!!!

Ingredienti (per circa 4 trecce):

Impasto:

500 g di farina 00

40 g di lievito di birra

175 g di latte

75 g di zucchero

5 g di sale

6 tuorli d’uovo

150 g di burro

1 bustina di vanillina

Scorza di ½ limone grattugiata

1 uovo per spennellare

Ripieno:
200 g di quark (ricotta tedesca) o ricotta normale
1 uovo
1 bustina di vanillina
60 g di zucchero
uva sultanina a piacere
2 pugni di farina
scorza di limone grattugiata

Procedimento:
Mescolare tutti gli ingredienti del ripieno con un mestolo e lasciar riposare.
Mescolare farina e lievito, sciogliere il burro in una pentola. In una terrina mescolare latte, zucchero, tuorli, sale, vanillina e scorza di limone. Aggiungere nella terrina con il latte ecc. il burro sciolto, quindi aggiungere il tutto alla farina e lievito. Impastare bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere una pasta molle e liscia (se risulta troppo molle aggiungere farina e impastare) e mettere a lievitare in forno a 50° per 30 minuti (o a temperatura ambiante per circa 1 ora fino al raddoppio dell'impasto). Togliere dal forno l’impasto lievitato e dividerlo in parti da 250 g. l’uno (se vi avanza della pasta potete formare delle briochine da 65 g. l'una e procedere come descritto nella ricetta delle brioches).
Infarinare sotto e sopra l'impasto da 250 g appena diviso, stendere con il mattarello e spalmare bene dappertutto 1/4 del ripieno. Arrotolare su se stesso (dalla parte corta) e chiudere gli estremi girando verso il basso l'impasto. Con un coltello liscio tagliare a metà dalla parte della lunghezza il fagottino appena creato e intrecciare a due. Procedere con le altre trecce.
Disporre le trecce su teglie con carta da forno e lasciar lievitare un'ora a temperatura ambiente. Cuocere a 150° per circa 1 ora. Volendo si possono congelare sia crude che cotte.
Far bollire marmellata di albicocche con un pò d'acqua, spennellare le trecce in modo da lucidarle. Cospargere le trecce (facoltativo) con dello zucchero a velo o della glassa bianca.

17 commenti:

  1. bella questa treccia cosi invitnate e gustosa !

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia!!!!!!
    ma proprio adesso che sono a dieta vedo tutte le ricette più goduriose (sob) non è giusto:(
    Comunque copio e archivio!!!

    RispondiElimina
  3. No no, non sono d'accordo! La treccia alla ricotta va il di là del tempo metereologico...al di là di tutto! Con la pioggia o col sole, la treccia alla ricotta è irrinunciabile...e specialmente se è la tua, che sono convinta sia superlativa....Un abbraccio! :-D

    RispondiElimina
  4. Mmmmm... veramente invitante... deve essere deliziosa!!

    RispondiElimina
  5. oggi piove anche a genova....invece di una treccia....io penso che preparerò un ciambellone al cioccolato!
    buon week end

    RispondiElimina
  6. Meravigliosa!!!!!! bacioni..

    RispondiElimina
  7. già a Bolzano piove e quindi la tua treccia potrei provarla anche io...oppure passo da te per una fetta....bacio katia

    RispondiElimina
  8. anche qui a verona piove!!! che rottura, speriamo bene per il weekend!!! buonissima questa trecciolona, la copio subito! baci

    RispondiElimina
  9. NE HO PROPRIO VOGLIA ANCH'IO....... CHE BELLA

    RispondiElimina
  10. questa treccia mi attira proprio!! un po' lavorata ma la voglia è tanta!!! buona serata!!

    RispondiElimina
  11. wowww adoro questo tipo di dolcetti!! complimenti
    vale

    RispondiElimina
  12. (♥_♥) ciao Denise, fantastica la treccina alla ricotta certo il procedimento per la pasta è un pò complicato ma il risultato è unico cmq se si ha fretta un confezione di sfoglia può andare bene? (-_^) un abbraccio baci ♥

    RispondiElimina
  13. Ma che bella treccia denise...Brava!!

    Passa da Me!!

    RispondiElimina
  14. I lievitati sono la mia passione e questa treccia invoglia molto.

    RispondiElimina
  15. Che meraviglia questa treccia alla ricotta e chissà che bontà! Buona serata Laura

    RispondiElimina
  16. nn è sbrigativa? se questo è il meraviglioso risultato sono disposta a tutto!!!
    baci

    RispondiElimina
  17. @ Eli: quanto ti capisco...so cosa vuol dire essere a dieta e farsi tentare...mannaggia!

    @ Romy: ahhhh...ok! Allora la prossima volta la preparerò pure a ferragosto...ahhah!!

    @Mary, Federica Claudia, dolcilandia:Grazie!!

    @paola: mmmmm...buono anche il ciambellone!!!

    @dolchiacchere:ops...ho letto troppo tardi ed è già finita...magari la prossima volta!!

    @Micaela: già, mi sa che era brutto in tutto il nord, ma ora c'é un caldo che fa paura!!!

    @katty:sembra difficile dalla descrizione, ma farla è proprio facile!

    @vale, antro dell'alchimista:grazie!

    @may26: con la sfoglia...perché no? sarebbe da provare...non male come idea!

    @Morena: ok..passo subito, grazie!!

    @germana: anche io adoro i lievitati, guardati il ripieno alle nocciole che avevo fatto tempo fa...fantastico!

    @Chiara: hahhahah...addirittura! Comunque se provi a farla vedrai che alla fine non é cosí difficile! Ciao ciao!

    RispondiElimina