martedì 16 febbraio 2010

E martedì grasso?? Krapfen!!!


L'anno scorso dopo aver partecipato ad un corso di paste lievitate presa dall'entusiasmo vi avevo svelato la ricetta senza mai effettivamente provarci direttamente, quest'anno invece mi sono data da fare seguendo tutti i consigli del pasticcere e voilà!! Pronti i Krapfen per carnevale. Con l'esperienza della 'prima volta' riesco a darvi qualche suggerimento in più rispetto allo scorso anno perché ovviamente visti fare da un pasticcere è una cosa, a casa è un po' diverso! Io li ho fatti piccolini 30 gr di pasta invece dei canonici 60 g. Facendoli piccoli ci si sente un po' meno in colpa quando si mangiano. Li potete riempire con marmellata di albicocche, crema pasticcera o nutella scaldata...aiutooooo!!!

Ingredienti (dose per 40 krapfen piccoli, o 20 grandi):
500 g di farina 00
200 g di latte
30 g di lievito di birra
75 g di burro
75 g di zucchero
5 g di sale
100 g di tuorli
mezzo bicchierino di rum (o meno di mezza fialetta di aroma al rum)
scorza di 1/2 limone
1 bustina di vanillina
Olio per friggere (consigliato l'olio di palma o l'olio di arachini)
zucchero a velo

Procedimento:
Con la planetaria mescolare farina e lievito sbriciolato. A parte far sciogliere il burro e farlo un po' raffreddare. In una terrina mescolare con un frullino latte, zucchero, sale tuorli, rum, vaniglia e limone. Aggiungere il burro sciolto al composto nella terrina e aggiungere tutto all'impasto di farina e lievito. Impastare con la frusta a gancio ben bene. L'impasto risulterà molto morbido...non spaventatevi come ho fatto io (ho aggiunto farina e forse troppa, non serve), tirate su l'impasto aiutandovi con la spatola da pasticceria, infarinare bene il piano di lavoro e continuare ad impastare a mano. Creare una palla, incidere una croce con il coltello e far lievitare mezz'oretta in forno a 50 ° oppure circa un'ora a temperatura ambiente. Una volta lievitato l'impasto creare delle palline da 60 g (se volete fare i krapfen grandi) o da 30 g (se volete fare i krapfen piccoli). Far lievitare le palline per un paio d'ore fino al raddoppio (io le ho lasciate tutta la notte). Mettere in una pentola capiente l'olio e portarlo a temperatura, se avete il termometro meglio, la temperatura deve essere sui 170° (se non avete il termometro quando pensate sia arrivato provate a bagnare uno stuzzicadente, se fa le bollicine l'olio è pronto). Appoggiare i krapfen sull'olio prima dalla parte della testa (cioè dove sono più gonfi). Quando sotto prendono colore girarli con una forchetta dall'altra parte in modo che continui la cottura. Tagliare a metà i krapfen con un coltello a seghetto e riempirli a piacere con marmellata di albicocche, crema pasticcera o nutella scaldata. Distribuire lo zucchero a velo. Una volta cotti (prima di riempirli) potete anche congelarli!
Se vi avanza della pasta potete anche creare delle semplici ciambelle!!

10 commenti:

  1. Mamma mia che spettacolo!!!!! :-))))

    RispondiElimina
  2. incantevoli e gonfissimi!!!

    RispondiElimina
  3. Che belle, la foto mi mette l'acquolina in bocca..
    devo decidermi anch'io a farle!!Bravissima!!

    RispondiElimina
  4. è il mister krapfen di tutti i blog!!!! bellissimo!!!!!

    RispondiElimina
  5. Ma son riusciti che è una meraviglia! grossissimi ed invitatni!!
    complimenti!
    un bacione

    RispondiElimina
  6. che bella foto, sembra un pianeta supergoloso! Ciao!

    RispondiElimina
  7. PERFETTO questo krapfen! complimenti ne ordino due alla crema!;)
    ciao
    vale

    RispondiElimina
  8. Qual'e la differeze fra krapfen e bomboloni? Io <3 krapfen (... e bomboloni!)

    RispondiElimina
  9. @dauly:addirittura il Mr.Krapfen dei blog...hahah...che ridere! Grazie!

    @ Jill: sono la stessa cosa praticamente!!

    @ le altre: grazie a tutte!!

    RispondiElimina