giovedì 10 settembre 2009

Canederli allo speck in brodo


Il sole splende ancora in Alto Adige, ma il freddino inizia a farsi sentire la sera, mi é tornata la voglia di un buon piatto autunnale...i canederli allo speck in brodo, una bontá assoluta! Se volete prepararli ma non vi piace mangiarli in brodo possono essere un ottimo contorno per il gulasch, 'tociare' un pezzo di canederlo nel sughetto del gulasch...l'avete mai fatto? Non sapete cosa vi siete perse...hahahahah!!! Volendo potete anche utilizzarli come piatto principale insieme all'insalata di cappucci. Ma veniamo alla preparazione consigliata dal mitico Cucinare nelle Dolomiti.

Ingredienti (per 4 persone, ca. 8 canederli piccoli)

150 g di pane raffermo o di pane per canederli
40 g di cipolle
1 cucchiaio di burro
80 g di speck tagliato a dadini
2 uova
2 cucchiai di farina
100 ml di latte
1 cucchiaio di erba cipollina tagliata finemente
Sale

1 cucchiaio di erba cipollina tagliata finemente per guarnire
Procedimento:
Tagliare il pane a dadini. Prendere la cipolla, tagliarla a dadini e rosolarla nel burro. Unirla al pane e formare un composto omogeneo. Mescolare la farina e lo speck (se volete potete un po' abbrustolire anche lo speck prima di incorporarlo all'impasto). A parte mescolare le uova, il latte, il prezzemolo ed il sale. Incorporare il tutto all'impasto di pane. Far riposare la massa per ca. 15 minuti. Ricavare dei canederli dall'impasto e cuocerli in acqua salata lasciando il coperchio leggermente spostato (vi consiglio di preparare un canederlo di prova e verificare che non si sfaldi durante la cottura). Servire i canederli in un buon brodo di carne e cospargere con un pizzico di erba cipollina.
Tempo di cottura: 20 minuti

10 commenti:

  1. Ciao Complimenti per il Blog.
    Adoro il brodo ,anche io lo preparo sempre il periodo invernale.
    Proverò la tua ricetta durante il periodo freddo.
    Saluti Casasplendente

    RispondiElimina
  2. beh...giustamente a Bolzano passiamo dai 40 gradi al freddo pungente e quindi è meglio tenersi pronti ad ogni evenienza...quindi ottima idea i canederli...ciao katia

    RispondiElimina
  3. Ciao Deny, che libro è Cucinare in Alto Adige? Non l'ho mai sentito! È un buon libro di ricette altoatesine? O intendevi Cucinare nelle Dolomiti? Quello si lo conosco ed è fatto bene. Buon blog a te...

    RispondiElimina
  4. @casasplendente:ciao! Grazie per essere passata dal mio blog!! Pure io adoro il brodo...quello di carne poi...

    @dolcichiacchere:eh eh, tu ne sai qualcosa vero? Ieri sera però c'era caldo, hai sentito che bello?? Ieri era da insalata di riso, altro che canederli in brodo!

    @Rosanna: ciaooooooooo!!! Che piacere sentirti!! In effetti sono un po' stordita è il Cucinare nelle Dolomiti...è che faccio confusione con la traduzione del nome originale So kocht Südtirol...vabbè, ho giá corretto, la prossima volta non sbaglio...sperem!! Baciiii!!!

    RispondiElimina
  5. Che bel piatto!!!!! :-)) bacioni e buon fine settimana
    ps: che spezia hai comprato in Spagna per fare la paella?? mi hai incuriosita...

    RispondiElimina
  6. @Claudia: la chiamavano proprio "spezia per paella", penso sia un misto di spezie particolari. L'ho trovata alla Boqueria a Barcellona, in uno di quei banchetti che vendevano solo spezie! Ce l'ho da giugno e devo ancora provarla...scandalosa...eh eh!!

    RispondiElimina
  7. Ogni volta che vedo i canederli mi viene voglia di farli, ma finora non ho mai osato...che sia la volta buona? la tua ricetta è buonissima
    A presto!

    RispondiElimina
  8. Grazie Denise!!! tanto a Barcelona andrò molto presto.. (spero.. )e farò razzia di quelle spezie di cui mi parli!! hihihihi bacioni....
    ps: è uno scandalo si.. quindi rimedia.. e prepara la paella!!!!

    RispondiElimina
  9. Mio marito adora il brodo, devo propio provare a fare questo piattino gustoso!
    Ciao buona domenica

    RispondiElimina
  10. Finalmente eccola qua la ricetta dei canederli quanto l'ho cercata......in tanti me ne hanno parlato bene eppure io non li ho mai mangiati...beh come si dice meglio tardi che mai...piacere cmq io sono masterchef e mi sono appena iscritta al tuo blog

    http://incucinaconamsterchef.blogspot.com

    RispondiElimina