giovedì 14 luglio 2011

Ricchie e minchiareddi al pesto, patate e fagiolini

Non sapete cosa sono le ricchie e i minchiareddi? Allora vuol dire che non siete originari del Salento! I salentini sicuramente non possono sbagliare...non sono altro che le orecchiette e i maccheroncini di grano duro, in Puglia spesso e volentieri vengono serviti assieme. La pasta condita con il solo pesto devo ammettere non mi fa impazzire, allora ho provato a condirli con un sughetto supertestato e famoso accompagnando il classico pesto con i fagiolini e le patate...ottimo!!

Ingredienti (per 2 persone):
200 g di pasta (orecchiette e maccheroncini)
3-4 cucchiai di pesto alla genovese
200 g di fagiolini freschi
1 patata grande
parmigiano grattugiato
olio extravergine d'oliva

Procedimento:
Mettere a bollire un pentolone di acqua salata. Lavare i fagiolini e tagliarli a pezzetti di 2 cm, sbollentarli per un paio di minuti (in modo che rimangano croccanti), toglierli dall’acqua con la schiumarola e rinfrescarli sotto l’acqua fredda. Buttare la pasta nell'acqua bollente, e dopo 5 minuti la patata sbucciata e tagliata a cubetti. Nel frattempo, in una ciotola capiente, diluire il pesto con un filo di olio. Scolare infine la pasta, versarla poi nella ciotola, aggiungere i fagiolini e mescolare bene, aggiungere infine il parmigiano.

5 commenti:

  1. Mammamia che bonta'. Sento gia' il profumo del basilico che si espande solelcitato dal calore delle paste.
    Complimenti

    RispondiElimina
  2. infatti non sapevo assolutamente cosa fossero, però mi ispirano assai!

    RispondiElimina
  3. ecco questi non li conoscevo proprio. Grazie, mi hai fatto scoprire qualcosa di nuovo..

    RispondiElimina
  4. Anche io lo faccio spesso così! E' molto più gustoso rispetto al semplice pesto. Ciao da Monica

    RispondiElimina