giovedì 30 ottobre 2008

Pitta rivisitata


Questa facile ricetta mi ricorda tanto la mia nonnina salentina che preparava la pitta pugliese dai sapori molto forti, a me non piaceva molto perchè all'interno ci metteva le cipolle, i capperi, le olive nere ecc...insomma quei sapori forti del sud che da bimba non mi facevano impazzire, ma ora apprezzo molto di più! Ho quindi provato a fare una pitta che mi sarebbe piaciuta da bambina, ho tolto i sapori forti e ho aggiunto il tonno e la mozzarella. Ma in futuro proverò sicuramente a fare quella originale, giusto per respirare nuovamente il salentu...lu sole...lu mare...lu jentu!
Ingredienti
4 patate
2 uova
3 pugni di grana grattugiato
2 mozzarelle (o della scamorza)
2 scatolette di tonno
pangrattato
burro
sale
Procedimento
Lessate le patate passatele nello schiacciapatate aggiungete il sale, le uova, il grana e mescolate il tutto. Ungete una pirofila con il burro, passateci sopra un po' di pangrattato, dividete il composto di patate a metà. Adagiate la prima metà sulla pirofila per creare il primo strato (bagnatevi le mani per riuscire a stenderla meglio evitando che si appiccichi), adagiate le mozzarelle tagliate a cubetti (o un altro tipo di formaggio anche più saporito), il tonno a pezzetti e stendete quindi la seconda metà dell'impasto di patate. Distribuite sopra una bella manciata di pangrattato (andando anche a chiudere quelle parti che erano rimaste scoperte perché magari l'impasto di patate non era sufficiente) e per finire aggiungete qualche fiocchetto di burro.
Infornate a 200° per 1/2 ora

2 commenti:

  1. sarà buonissima, ma quellaoriginale è un'altra cosa!
    marcella renis

    RispondiElimina
  2. beh...in effetti quella originale ha tutto un altro sapore...il vero sapore intenso della Puglia!

    RispondiElimina