mercoledì 13 aprile 2011

Involtini primavera thai




Un corso di cucina thailandese veramente interessante e tac...ho imparato in men che non si dica a fare degli ottimi involtini primavera...ora sarà veramente difficile apprezzare nuovamente quelli del ristorante! Ho provato a fare tante altre ricette imparate a questo corso quindi per un po' vi tartasserò con un bel po' di etnico, ma apprezzerete, perché tutte le ricette sono veramente Original. La ragazza che tiene il corso è una thailandese d.o.c. e ci insegna per filo e per segno solo ricette della sua cultura, senza versioni italianizzate per intederci! Questi buonissimi involtini potete servirli anche come fingerfood e vanno assolutamente accompagnati da una salsa chili agrodolce che troverete in qualsiasi negozio asiatico (sweet chili sauce), dove troverete pure la pasta per involtini (spring roll pastry)...impossibile da fare a casa perché veramente troppo troppo fina. Nel negozio asiatico riuscirete a trovare senza problemi anche la salsa d'ostrica, invece la salsa di soia mi sa che ormai la scoverete in qualsiasi supermercato abbastanza attrezzato. Per facilitarvi nella riuscita della chiusura dell'involtino vi ho postato anche un'immagine che vi aiuterá sicuramente, i passaggi sono molto più esplicativi delle mie parole.


Ingredienti:

25 g. di spaghetti di soia

1 carota tagliata a joulienne

1/2 cappuccio piccolo tagliato a joulienne

1 cucchiaio di salsa di soia

1 cucchiaio di salsa d'ostrica

1 pizzico di pepe

50 g di germogli di soia

1 spicchio d'aglio tritato

poco olio per saltare le verdure

olio per friggere


pasta per involtini (spring roll pastry)

1 albume d'uovo


salsa agrodolce come accompagnamento (sweet chili sauce)


Procedimento:

Immergete gli spaghetti di soia in acqua tiepida per circa 10 minuti (o secondo le istruzioni della confezione). Scolate e metteteli da parte, poi tagliateli corti. Scaldate poco olio nel wok, e fate saltare per 30 secondi l'aglio a fiamma bassa. Unite la carota a joulienne e fatela saltare per circa 3-4 minuti finchè comunque non si sia cotta, aggiungete il cappuccio a joulienne, la salsa di soia, la salsa d'ostrica, il pepe, quindi rimuovete la padella dal fuoco e incorporatevi gli spaghetti di soia. Su una superficie da lavoro, mettete i quadrati di pasta per involtini (uno alla volta) in diagonale, spennellate i bordi con l'albume d'uovo, quindi con un cucchiaio distribuite il ripieno sull'angolo basso degli involtini. Arrotolate la punta del lato dell'involtino sul ripieno (che deve essere freddo), quindi ripiegate le altre punte verso l'interno e terminate sigillandole con ancora un po' di albume. Scaldate l'olio di arachidi nel wok o in una padella antiaderente a 180° e friggeteli 2 minuti circa finchè non siano dorati e croccanti.

9 commenti:

  1. complimenti sono buonissimi e ti son venuti davvero belli dorati...
    by lia

    RispondiElimina
  2. Si stressaci pure con le ricette thai che noi ti lasciamo fare...evviva la cucina etnica!!!!

    RispondiElimina
  3. io ne vado matta... devono essere ottimi! segno tutto!

    RispondiElimina
  4. Nooooo anch'io volevo fare il corso ma non ho trovato posto :( vorrà dire che dovrai pubblicare tutto :D e io proverò ;)

    RispondiElimina
  5. Che buoniiii e che belliii! davvero complimenti! sei bravissima! ti sono venuti benissimo! li ho mangiati varie volte e ora che ho la tua ricetta, posso farmeli quando voglio! grazie mille! :) e comunque ho segnato molte delle tue ricette. Ti seguo da un pò..sei davvero eccezionale! complimenti! baci e buona domenica delle palme!

    RispondiElimina
  6. E ci credo che sono sicuramente piu' buoni di quelli del ristorante....ti consiglio la prossima volta di ordinare un altro antipasto o resterai delusa......bravissima provero' la tua ricetta!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. @ Natalia e Pina: Grazie!!!

    @ Gluticchia: arriveranno, pian piano ma arriveranno! :-)))

    @ Micaela: questa è la versione thai, penso che i cinesi non usino gli spaghetti di soia ma non ne sono sicura, provali!

    @ cuoca gaia: ascolta, vuoi che ti passo tutti gli appunti via E-Mail? Vedrai che brava come sei riuscirai anche senza corso!

    @ Meg: Grazie Meg, sei veramente carina, sono proprio contenta che il mio blog ti possa servire davvero. Spero in futuro di continuare a stupirti! :-)))) Alla prossima ricetta!

    @ Nicoletta: eh, già, mi sa che mi butterò sui ravioli al vapore...ahhahaha!!

    RispondiElimina
  8. Ciao Denise anche io sono di Bolzano e ti volevo chiedere se il corso di cucina Thai l'hai fatto qui a Bz e se hai qualche contatto, magari ne fanno altri, piacerebbe anche a me seguire un corso di cucina asiatica :)

    RispondiElimina
  9. Ciao ... una domanda... ma negli involtini thai non ci sono anche dei pezzi di pollo o dei pezzi di gamberetti? Io li ho mangiati cosi nel ristorante thailandese dove vado spessissimo... lo adoro!

    RispondiElimina