lunedì 6 febbraio 2012

Scorzonera in fricassea


Scorzonera...la verdura dell'inverno. Dico la verità, fino a poco tempo fa non conoscevo nemmeno l'esistenza di questo ortaggio, ma è da mesi ormai che mi sono abbonata alla Biokistl, un servizio ottimo qui in Alto Adige che ti consente di ricevere settimanalmente una cassettina di frutta e verdura di stagione che ti arriva direttamente a casa. Frutta e verdura rigorosamente Bio, ma ciò che mi entusiasma particolarmente è il conoscere settimanalmente verdure nuove e di poterle cucinare in modi sempre diversi. Questo è l'esempio appunto della scorzonera...quando ho visto queste radici brutte e nere mi sono detta e con queste cosa ci faccio? Per fortuna la cassettina è accompagnata da un foglietto con qualche info e così ho scoperto come si cucina e devo dire che mi ha proprio sorpreso, l'aspetto mi aveva reso molto scettica.

Ingredienti:
700 g di scorzonera
30 g di burro
2 tuorli d'uovo
2 limoni
prezzemolo
sale

Procedimento:
Mondate e lavate la scorzonera, lessatela in abbondante acqua salata e acidulata con il succo di un limone per circa mezz'ora. Sgocciolatela, tagliatela a fettine. In un tegame scaldate il burro, unite la scorzonera e lasciate insaporire. Nel frattempo in una fondina sbattete i tuorli con il succo del secondo limone e un pò di sale. Allontanate il tegame dal fornello, incorporate i tuorli alla scorzonera, ponete di nuovo sul fuoco e mescolate sino a quando l'uovo si è morbidamente amalgamato. Spegnete, cospargete di prezzemolo tritato e servite.

4 commenti:

  1. Mai vista nè sentita prima. Sarei proprio curiosa di assaggiarla. Sembra una patata. Chissà se da queste parti la trovo!

    RispondiElimina
  2. Ciao Denise, ho sempre mangiato la scorzonera bianca però non l'ho mai fatta in fricassea.
    Mandi

    RispondiElimina
  3. mai mangiata..ora mi hai resa curiosa..

    RispondiElimina
  4. So che alla materna dove va mio figlio la cucinano di tanto in tanto e ai bambini piace. Io non l'ho mai assaggiata..ma non siamo poi così distanti, ci sarà anche qui a Trento, no?

    RispondiElimina