giovedì 26 gennaio 2012

Il guacamole


Frutto di questa stagione l'avocado, è proprio il momento giusto di comprarlo...ma cosa possiamo fare con l'avocado? A me non piace molto mangiato al naturale, troppo burroso, invece in salsa di guacamole mi fa letteralmente impazzire. La salsa di guacamole in una cena messicana non può mancare, io di solito ci intingo le tacos oppure ne metto un pò nel burrito di chili con carne...goduria pura!! 

Ingredienti:
1 spicchio di aglio
2 avocado
1 cipolla
1/2 cucchiaino di cumino
1 lime
2-3 cucchiai d'olio d'oliva
200 g di pomodorini

pepe
peperoncino
sale

Procedimento:
Tagliate gli avocados a metà, privateli del nocciolo centrale e poi spellateli. Riducete la polpa a piccoli dadini, dividetela a metà e ponetene una parte in una ciotola, che schiaccerete con una forchetta fino a ridurla in poltiglia cremosa. Mondate aglio, cipolla e tritateli finemente, poi aggiungeteli alla crema di avocados; tagliate i pomodorini a piccoli dadini e aggiungeteli al composto. Lavate il lime, asciugatelo, grattugiate la scorza e spremetene il succo; aggiungete anche questi ingredienti al composto insieme alla polvere di cumino, il peperoncino (a vostra discrezione), il sale, e abbondante pepe macinato al momento. Miscelate con cura gli ingredienti, aggiungete qualche cucchiaio di olio di oliva e per ultimo unite al composto l’altra parte della polpa di avocados tagliata a dadini. Coprite il guacamole e lasciatelo riposare per almeno mezz’ora, per far si che i sapori si fondano al meglio.

giovedì 19 gennaio 2012

La torta cassata

Di nonno ne ho solo uno e da poco ha compiuto la bellezza di 90 anni! E' il nonno siciliano che mi ha insegnato a fare la caponata del suo paese natale, é il nonno che nonostante l'età viaggia da solo in aereo per andare a trovare le sue figlie in Sicilia, è il nonno che trova sempre l'offerta migliore di ogni supermercato, insomma è il nonno dalle mille energie e dovevo assolutamente preparare un dolce speciale per il suo compleanno. Ma cosa preparare ad un nonno che non mangia dolci a meno che non siano cannoli o cassate siciliane? Ovviamente non potevo che preparare una torta cassata...unico modo per fargliene assaggiare una fetta. Detto fatto, cercato un po' in internet svariate ricette per il ripieno, il pan di spagna lo sapevo fare, il marzapane l'ho comprato, la foto me la sono fatta stampare da una pasticceria...e voilà torta pronta e molto apprezzata!

Ingredienti per una torta di circa 12 persone:
Pan di spagna
marzapane (+ colorante alimentare in polvere verde)
acqua e zucchero per bagnare il pan di spagna

Per il ripieno:
1 kg di ricotta di pecora
300 g di zucchero a velo (ne andrebbe circa il doppio, ma l'ho voluta fare molto meno dolce del solito)
200 g di gocce di cioccolato
2 cucchiai di rum
2 bustina di vanillina
2 cucchiaini di cannella
Procedimento:
Passate al setaccio la ricotta freschissima e, con un cucchiaio di legno, incorporate lo zucchero a velo, la vanillina e la cannella, il rum; lavorate bene il composto fino ad ottenere una crema liscia e soffice. A questo punto unite alla crema le gocce di cioccolato e i 2 cucchiaini di cannella.Tagliate il pan di spagna a tre strati e bagnatelo con uno sciroppo fatto di acqua e zucchero (non bagnatelo troppo). Riempitelo con la crema di ricotta ottenuta e ricoprite con il marzapane che avrete colorato con un colorante alimentare verde (per colorarlo ho messo il marzapane nell'impastatrice insieme al colorante e l'ho fatto andare per un po' con la frusta K).

mercoledì 11 gennaio 2012

Torta di pandoro ai frutti di bosco


Ecco un'altra mia idea per utilizzare il pandoro avanzato...creare una vera e propria torta!!! Vi assicuro che merita veramente e a farla non ci vuole nulla, basta avere degli avanzi di pandoro, frutti di bosco misti, crema pasticcera  e panna! Alla fine l'unico impegno sarà quello di fare la crema pasticcera. Ho fatto una fatica a trovare i lamponi...alla fine ci ho rinunciato ed ho ripiegato sulle fragole!!

Ingredienti (per una teglia di pasticcio, circa 12 persone):
1 pandoro
1 litro di crema pasticcera
1 litro di panna montata un pò zuccherata
1 vaschetta di mirtilli
1 vaschetta di more
1 vaschetta di lamponi o fragole
1 bicchiere di latte
Procedimento:
Adagiare sulla teglia il primo strato di pandoro (può essere anche spezzettato), bagnarlo con un pò di latte, ricoprire con uno strato di crema pasticcera, adagiare i frutti di bosco, poi la panna e di nuovo il pandoro bagnato con poco latte, crema, frutti di bosco e panna. Decorare la superficie di panna con i frutti di bosco e con un sac a poche decorare con la panna a piacimento.

martedì 3 gennaio 2012

Tartellette di cotechino e lenticchie

Eccoci finalmente nel 2012!!! Passato bene il capodanno? Per me è stato un capodanno più tranquillo rispetto agli anni scorsi per ovvie ragioni, ma comunque bello perchè passato con amici tra risate e poppate :-))). Quella che vi voglio dare oggi più che una ricetta è una bella idea per presentare lenticchie e zampone in modo diverso e accattivante, una bella tartelletta di pasta brisè con lenticchie, un pomodorino confit e un pezzettino di cotechino. Spero di avervi dato una buona idea per il prossimo capodanno o per quest'anno se volete mangiare lenticchie e cotechino in modo diverso. Buon anno a tutti!!!!

Ingredienti:
lenticchie in umido
pomodorini confit (se non avete tempo anche un pomodorino crudo)
cotechino
erbette per guarnire
pasta brisè

Per la pasta brisè
70 ml. di acqua ghiacciata
100 g di burro
200 g di farina


Procedimento:
Per la pasta brisè:
Per preparare la pasta brisè, mettete nell'impastatrice la farina, il burro a pezzi freddo di frigo, un pizzico di sale ed impastate il tutto velocemente aggiungendo poco alla volta l'acqua fredda fino ad ottenere un impasto compatto, sodo ed abbastanza elastico. Una volta pronta, avvolgete la vostra pasta brisè in un foglio di pellicola da cucina e lasciatela riposare in frigo per almeno 40 minuti. Passati i 40 minuti la pasta brisè sarà pronta per essere utilizzata.
Dopo aver cotto le lenticchie, il cotechino e i pomodorini confit, create le tartellette con la pasta brisè aiutandovi con degli stampini appositi (se li avete), adagiatevi sopra le lenticchie in umido, la fettina di zampone tagliata a metà, il pomodorino confit e qualche erbetta per decorare.