mercoledì 29 giugno 2011

Torta cocco e nutella



Una ricetta facilissima, nata dall'incontro tra due ingredienti importanti: il cocco e la nutella...slurp! E' profumatissima proprio grazie al dolce connubio di questi due sapori. E' facile soprattutto perchè non si ha bisogno della bilancia, per dosare gli ingredienti, si usa semplicemente il misurino del vasetto dello yoghurt. La ricetta è stata tratta dal giornale della prova del cuoco, ovviamente non potevo perdermi il primo numero!

Dedico questa torta a te caro Cesco, so che ti sarebbe piaciuta nonostante tu fossi a dieta ferrea, un pezzettino l'avresti sicuramente assaggiato. Ciao Cesco...un abbraccio forte forte.

Ingredienti (per 8 persone):
3 uova
2 vasetti di zucchero
1 vasetto di yoghurt al cocco
1 vasetto di fecola di patate
1 vasetto e 1/2 di farina 00
1 vasetto di farina di cocco
3/4 di vasetto di olio di semi
1 vasetto di panna
100 g di cioccolato al latte
3 cucchiaini di cacao amaro
1 bustina di lievito per dolci


Per la farcitura e decorazione
150 ml di panna
200 g di nutella

zucchero a velo o farina di cocco per decorare

Procedimento:
Sciogliere il cioccolato al latte a bagnomaria, nel frattempo montare lo zucchero con le uova fino a quando il composto diventa spumoso. Aggiungere gli altri ingredienti : olio, yoghurt, farina di cocco, fecola di patate, farina setacciata, panna fresca, cioccolato fuso, cacao amaro, per ultimo aggiungere il lievito setacciato. Infornare il composto in una tortiera precedentemente imburrata e infarinata a 170 gradi per circa 50 minuti (fare comunque la prova dello stecchino che non si sa mai!!). Una volta cotto il dolce lasciarlo raffreddare completamente, dividerlo in due e farcirlo.
Farcitura:
Montare la panna fresca con la frusta elettrica, quando diventa consistente versare dentro la nutella e amalgamare fino ad ottenere un composto omogeneo. Spalmare con cura la farcitura sulla base della torta, prendere poi l'altra metà e poggiarcela sopra. Ricoprire la superficie o con zucchero a velo o con farina di cocco.

venerdì 24 giugno 2011

Zuppa con pollo al cocco "Tom Kla Kai"(kha)

Quando un giorno andrete in Thailandia, sentirete odore di cibo e leggerete sul menù "Tom Kla Kai" ecco quello che andrete ad assaggiare, questo mi ha riferito la mia insegnante di cucina Thai, come non fidarsi di lei? Non sapete cosa sia la Galanga? Tranquilli non lo sapevo nemmeno io, ma in un negozio asiatico specializzato vi serviranno al meglio fornendovi tutti gli ingredienti necessari, comprese le foglie di limone e i bastoncini di lemongrass. Se siete a dieta questa è la zuppa ideale...nemmeno un filo di condimento, si cucina solo con le spezie! Devo dire che mentre la cucinavo non è che mi convincesse tanto, ma a lavoro finito è stato uno dei piatti forti della cena thai che ho organizzato!

Ingredienti (per 4 persone):
400 g di petto di pollo
550 ml di brodo di verdura
200 ml di latte di cocco
200 g di funghi champignon
5 fettine di galanga (kha)
4 foglie di limone
2 bastoncini di lemograss tagliati a pezzetti di 2.5 cm
2-3 cucchiai di succo di limone
2 cucchiai di salsa di pesce (o sale)
peperoncino (facoltativo)

Procedimento:
Bollire il latte di cocco e il brodo con le fettine di galanga per circa 8 minuti a fiamma viva, unire il pollo tagliato a pezzetti piccoli, i bastoncini di lemongrass anch'essi tagliati a pezzetti (lunghi circa 2,5 cm), strappare a mano le foglie di limone a pezzetti e unire al brodo. Abbassare la fiamma, unire la salsa di pesce o il sale, al momento di servire unire il succo di un limone. Unire il peperoncino (facoltativo).

venerdì 10 giugno 2011

Filetto di vitello porchettato


Un buon secondo che ricorda un po' il pranzo della domenica...l'arrosto con purè, reso un po' più chic dal fatto che al posto della fesa usiamo il filetto...più caro ma anche più morbido e invitante. Potete prepararlo sia con il filetto di vitello che di maiale, ma vi consiglio se non siete esperti, di farvi aprire il filetto già dal macellaio altrimenti rischiate di combinare casini...meglio di no valà!!
Vi auguro un buon week end!!!!

Ingredienti:
Filetto di vitello (o di maiale) già aperto a fetta dal macellaio
1 etto di pancetta affumicata affettata
2 carote
2 gambi di sedano
olio di oliva
vino bianco
sale
pepe
farina
crema di aceto balsamico per decorare

Procedimento:


Pulire le carote e il sedano, mettere a bollire l'acqua e salarla. Tagliare le carote e il sedano verticalmente in modo da creare tanti bastoncini, immergerli quindi nell'acqua che bolle e farlo cucinare per circa 5 minuti, dopodichè metterli subito in acqua ghiacciata in modo da fermare la cottura. Tagliare il filetto in modo che diventi una fetta unica di carne (meglio farselo fare dal macellaio se non siete esperti). Porchettare il filetto, cioè posizionare la pancetta sulla fetta verticalmente sulla parte corta, mentre al contrario posizionare una parte di verdure tagliate a listarelle sulla parte lunga orizzontalmente (l'altra parte di listarelle di verdure servirà per la decorazione). Arrotolare in modo da ricomporre il filetto e chiudere con lo spago da cucina ben stretto. Salare e pepare il filetto, infarinarlo e metterlo a cuocere in una padella per un po' di minuti con l'olio in modo da rosolarlo ben bene in ogni sua parte. Una volta rosolato, infornarlo a 170° e far cuocere bagnandolo ogni tanto con il vino bianco e un po' di olio per circa 50 minuti, se avete un termometro da cucina quando la temperatura interna avrà raggiunto i 70° è pronto. Togliere lo spago da cucina, tagliare a fette e servire con le decorazioni di verdura e di crema di aceto balsamico. Si può accompagnare con un purè di patate o di sedano rapa.

martedì 7 giugno 2011

Semifreddo alla fragola




Arriva l'estate...arrivano i semifreddi! Eccovi qui uno tra i più facili...se non fate le decorazioni di pan di spagna e vi concentrate solo sulla mousse di fragole, fate tutto veramente in un batter d'occhio...in freezer e via! Se invece avete più tempo potete tranquillamente dedicarvi alle decorazioni di pan di spagna...vedrete che risultato! Mi sa proprio che il semifreddo alla fragola quest'estate sarà il mio cavallo di battaglia :-)))



Ingredienti:


mousse di fragole:

700 g di fragole

300 g di zucchero

300 g di panna fresca

20 g di gelatina in foglie



pan di spagna per rolade:

3 uova

70 g di zucchero

70 g di farina

5 g di lievito

1 bacca di vaniglia

scorza di limone



marmellata di fragole



per la decorazione

fragole

panna montata



Procedimento:

Per il pan di spagna per rolade:

Montare le uova con lo zucchero, finchè non risulti una crema, aggiungere vaniglia e limone, mescolare in una ciotola la farina con il lievito e aggiungere il tutto al composto pian piano, mescolare con un mestolo dal basso verso l'alto a mano finchè non si incorpora bene al composto. Spalmare il tutto sulla carta da forno in teglia (2 teglie, una per il fondo e una per i rotolini di decorazione), in modo che risulti tutto alla stessa altezza. Infornare a 220° e togliere dal forno quando risulta dorata. Usare una parte di pan di spagna per il fondo della torta (o da 28 cm, o nella tortiera da plumcake), l'altra parte per fare la rolade, spalmare quindi con la marmellata di fragole, arrotolare e tagliare a rondelle.



Per la mousse:

Far sciogliere la gelatina in acqua fredda, intanto pulire le fragole metterle in una ciotola, aggiungere lo zucchero e mixare il tutto con il minipimer. Mettere a scaldare in un pentolino la gelatina sciolta in acqua fredda, dopodichè aggiungerla alle fragole e zucchero. Montare la panna e aggiungerla al composto pian piano mescolando con delicatezza.



Composizione del semifreddo:

Mettere il pan di spagna tondo sulla base del cerchio d'acciaio da 28 cm o nella forma di plumcake (se è chiusa il pan di spagna va messo alla fine). Mettere le rondelle di pan di spagna e marmellata di fragole in piedi tutte intorno alla tortiera. Versare il composto di mousse (e in caso di tortiera chiusa concludere con il pan di spagna di base che poi verrà girato). Mettere in freezer circa 12 ore. Togliere dal freezer e con un coltello mi aiuto a scollarla, alzo il cerchio d'acciaio e decoro con fragole e panna.