venerdì 29 ottobre 2010

Risotto alle pere e aceto balsamico


A chi non piace molto l'accostamento dolce e salato può stare tranquillo il dolce delle pere proprio non si sente...basta utilizzare le pere Kaiser, belle croccanti e ancora acerbe. Le tagliate a cubetti e le fate saltare in padella con un po' di burro, aggiungendoci ad un certo punto un po' di brodo per glassarle. Una ricetta innovativa e senza tante pretese.
Ingredienti (per 4 persone):
2 pere kaiser grandi
300 g di riso vialone nano
brodo di carne (o di verdura)
1/2 cipolla
vino bianco
burro
parmigiano
riduzione di aceto balsamico (crema)
Procedimento:
Tagliate la cipolla a dadini e doratela nell'olio, fate tostare il riso e sfumate con un po' di vino bianco, aggiungete man mano il brodo. Intanto tagliate le pere a dadini piccoli e fateli saltare in una padella con il burro e fatele glassare con un po' di brodo. A metà cottura del riso aggiungetele e continuate a far cuocere il riso, versando brodo man mano che si assorbe. A cottura ultimata, spegnete il fuoco e mantecate bene il riso con burro e parmigiano. Servite nei piatti guarnendo con della riduzione di aceto balsamico (in crema).

lunedì 25 ottobre 2010

Patate duchessa

Rimaniamo sull'onda delle patate, se per caso state preparando un po' di gnocchi o qualche patata lessata per altri motivi fatene bollire qualcuna in più per preparare questo delizioso contorno da accompagnare magari la sera con la carne...una soffice patata duchessa delizia sia la vista che il palato, facilissima da preparare ma indispensabile risulterà il sac a poche con una bocchetta a stella!!!

Ingredienti:
1 chilo di patate
2 tuorli
1 uovo (dipende dall'acquosità delle patate)
2-3 manciate di parmigiano
sale

Procedimento:
Fate lessare le patate e passatele nello schiacciapatate, aggiungete i tuorli, l'uovo, il parmigiano, il sale e mescolate in modo da incorporare il tutto. Assaggiate il sapore e in caso aggiungete sale. Mettete il composto in un sac a poche e create su una teglia con carta da forno delle roselline. Infornate a 180° finchè i contorni iniziano ad imbrunire. Servite come contorno per la carne.

giovedì 21 ottobre 2010

Giovedì gnocchi!!!


Ahhhh...gli gnocchi!! Vi avevo già svelato che tutto quello che riguarda le patate in cucina diventa immancabilmente un piatto per cui io vado pazza? Beh, gli gnocchi non sono da meno! Alla fine non serve questa grande esperienza o ricetta, l'importante è scegliere bene il tipo di patate, non devono contenere troppa acqua. Se avete patate vecchie a pasta gialla...ecco sono ideali.
Ingredienti (per 2 piatti abbondanti):
500 g di patate
150 g di farina 00 (mooooolto all'incirca perché dipende appunto dall'acquosità delle patate)
sale q.b.
Procedimento:
Mettere a bollire le patate (meglio se tutte della stessa grandezza circa cosi cuociono negli stessi tempi) e lasciarle cuocere finché con la forchetta si riesce ad entrare senza fatica. Scolarle e pelarle ancora bollenti, schiacciarle con lo schiacciapatate. Aggiungere gradualmente la farina (non subito tutta, ma man mano in modo che l'impasto non risulti troppo duro, deve risultare un impasto compatto ma morbido). Aggiungere un po' di sale (basta poco). Infarinare ben bene il piano e stendere dei rotolini alti circa un centimetro o poco più, tagliare dei cubetti circa della stessa grandezza (le mani e il piano di lavoro devono essere ben infarinati). Rigare gli gnocchi passandoli sulla forchetta con l'indice in modo da ricavare una fossetta e strisciare esercitando una lieve pressione (la rigatura serve allo gnocco per assorbire più il sugo). Fate bollire una pentola di acqua salata e a bollore versate gli gnocchi appena preparati, dovranno cucinare pochi minuti, il tempo che salgano tutti a galla. Scolateli in padella nel vostro sugo preferito.

lunedì 18 ottobre 2010

Straccetti al cartoccio

Questa ricetta mi ha colpito per 3 motivi: per la sua semplicitá di preparazione, per il bellissimo modo di poterla servire e per la comodità di poterla preparare in anticipo e infornare in un secondo momento in modo da essere comodi quando si hanno ospiti a cena. Attenti a non far cuocere troppo la fesa di vitello, essendo una carne di primo taglio ha bisogno di una cottura veloce, se poi si calcola che deve cuocere anche in forno, meglio lasciarla piuttosto quasi non cotta in padella, così finisce la sua cottura in forno e risulterà comunque tenera.


Ingredienti (per 2 persone):



2 fettine di fesa di vitello
2 zucchine piccole
farina q.b.
olio
sale
vino bianco
fondo bruno



Procedimento:


Tagliare le fettine di fesa di vitello a striscioline e infarinarle. Farle saltare nell'olio (non troppo altrimenti si induriscono, la fesa di vitello è una carne che non ha bisogno di cotture troppo prolungate), salare a piacere. In un'altra pentola saltare le zucchine tagliate a mezze rondelle fine nell'olio, salarle. Tagliare due pezzi di carta da forno e inumidirli con del vino bianco. In ogni pezzo di carta adagiare la carne saltata, le zucchine e versare un po' di fondo bruno. Chiudere la carta da forno a fagottino e sigillarla con della carta stagnola. Mettere i fagottini in forno a 200 gradi e far andare finchè la carta da forno non inizia a colorarsi.

martedì 12 ottobre 2010

Torta di mele passaparola


Le foto? Prima e dopo la cura...del forno ovviamente!!! Ero da tempo alla ricerca di una ricetta di torta di mele che mi soddisfacesse al 100%, ne ho provate tante, ma ognuna aveva un difettuccio, troppo secca, troppo bassa, troppo dolce, ero stufa dei troppo. Volevo una vera torta di mele...'della nonna' per intenderci! E devo dire che sono pienamente soddisfatta del risultato. Alcuni accorgimenti sono determinanti per una buona riuscita di questo dolce ma basta seguirli tutti e il successo è assicurato. Questa è una di quelle ricette passaparola, fornitami dalla cognata, fornita a sua volta da una cliente, fornita a sua volta da chissá chi! Le ricette girano come i pettegolezzi...hihihih!!!
Ingredienti:
4 mele golden (grosse, altrimenti 6 piccolne)
300 g di zucchero
300 g di farina
1 bustina di lievito
3 uova
100 g di burro
2 dl di latte
2-3 cucchiai di zucchero di canna prima di infornare
Procedimento:
Sbucciare le mele e tagliare a fettine sottili, lasciarle da parte. Montare le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto molto spumoso, aggiungere il burro ammorbidito e montare ancora. Dopodiché a mano aggiungere la farina setacciata insieme al lievito e girare aiutandosi con una spatola dall'alto verso il basso, aggiungere il latte continuando a girare. Imburrare e infarinare una teglia tonda da 26 cm, metterci il composto e disporre le fettine in modo ordinato e circolare. Distribuire sulla torta 2-3 cucchiai di zucchero di canna e infornare a 180 ° per circa 40 minuti (fare comunque il controllo con lo stuzzicadente).

mercoledì 6 ottobre 2010

Polpette al forno farcite


Di solito ho sempre cucinato le polpette in padella, ma questa volta ho voluto provarle al forno in modo che risultassero più leggere. La ricetta originale non prevedeva l'aggiunta di formaggio al loro interno, ma per renderle un po' più appetitose ho voluto aggiungere la sorpresa di formaggio (potete anche fare a meno se non vi piace), unico inconveniente...il formaggio in alcune polpette é un po' fuoriuscito, ma il sapore e anche l'aspetto non mi dispiaceva comunque.
Ingredienti (per 4 persone):
300 g di carne tritata scelta di bovino
300 g di carne tritata di maiale
1 carota
1 costa di sedano
1 cipolla piccola
prezzemolo q.b.
1 uovo
3 cucchiai di pangrattato
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 bicchiere di vino bianco
1 pizzico di noce moscata (facoltativa)
formaggio a cubetti (facoltativo)
sale
pepe
olio (poco)
Procedimento:
Sbucciate la cipolla e tritatela finemente, pulite e lavate il sedano e la carota e tagliateli a cubetti piccolissimi, lavate e tritate il prezzemolo. Disponete in una ciotola tutta la carne macinata, le verdure tagliate, l'uovo, il pangrattato, il parmigiano grattugiato, il vino e regolate di sale e pepe. Amalgamate tutti gli ingredienti, preparate le polpette e se volete farle ripiene di formaggio inserite i cubetti di formaggio all'interno e chiudete. Disponete su una teglia con carta da forno e mettete un filo d'olio su ogni polpetta. Mettete la teglia in forno preriscaldato a 200 gradi e fate cuocere per circa mezz'oretta, a metà cottura rigirate le polpette e poi capovolgetele di nuovo 5 minuti prima della cottura per farle dorare. Servite le polpette calde.