giovedì 27 maggio 2010

Sfoglia di zucchine e prosciutto


Oggi una ricetta semplice semplice...da fare come si dice in 5 minuti!!! La pasta sfoglia? Ovviamente giá pronta, per due persone ne basta una!! Il prosciutto cotto? 1 etto direi, massimo un etto e mezzo. Zucchine...vediamo...quante??? Direi 2 piccole! Formaggio...beh qui potete andare a vostra scelta, provola dolce o provola affumicata, o mozzarella, o gouda, o fontina, insomma fate voi, comunque circa un etto e mezzo....finito!!! Ahhh no...giusto...e poi che si fa? Srotolate la pasta sfoglia, tagliate a cubetti il formaggio, il prosciutto cotto e le zucchine. Fate saltare le zucchine (non devono stracuocere ma rimanere belle al dente) con un po' d'olio aglio, salatele e pepatele, disponetele al centro della pasta sfoglia per lungo, aggiungete il formaggio il prosciutto e chiudete la sfoglia. Sbattete 1 uovo e spennellatelo sulla pasta sfoglia. Scaldate il forno a 200° e fate cuocere per circa 20 minuti. Servire caldo e a fette. Vi riepilogo gli ingredienti per comodità.
Ingredienti:
1 rotolo di pasta sfoglia
1 etto di prosciutto cotto tagliato a fette sottili
1 etto e mezzo di formaggio a vostra scelta
2 zucchine piccole tagliate a cubetti
olio
aglio
sale
pepe
1 uovo per spennellare

martedì 18 maggio 2010

Puré di ... sedano rapa!!!



Ma voi lo conoscete il sedano rapa??? Ammetto la mia ignoranza, non sapevo nemmeno dell'esistenza di quest'ortaggio che dicono abbia proprietà diuretiche, rimineralizzanti, sudorative e depurative e per di più ha pochissime calorie (23 calorie per 100 g.). Insomma per il pre-estate è ottimo, si presta anche molto bene per le insalate (bisogna sbianchirlo tagliandolo prima a joulienne). L'ho scoperto ad un corso e me ne sono innamorata pur non andando pazza né per il sedano, né per la rapa..incredibile vero? Ho preparato un buon purè...e devo dire che fa una bella concorrenza a quello di patate! Il sapore è particolare e devo ammettere veramente buono!


Ingredienti (per 4 persone):

400 g di sedano rapa

olio q.b. (oppure burro...decidete voi)

prezzemolo q.b.

1 patata (facoltativa)

sale


Procedimento:

Pelate il sedano rapa e tagliatelo a cubetti anche grossi se volete, mettete a bollire l'acqua salatela (non troppo perché il sedano rapa é giá gustoso di suo) e tuffateci dentro i cubetti di sedano rapa. Fate cuocere per circa 10 minuti (se volete potete aggiungere anche una patata, ma è facoltativa a seconda dei gusti). Passato il tempo fate scolare e mettete il sedano rapa in una padella con un po' di olio, potete anche usare il burro se volete (non abbondate troppo con i grassi, vedrete che verrá buono comunque). Azionate il minipimer e continuate a girare finché non vi risulti una bella purea, aggiungete il prezzemolo tritato, assaggiate il gusto e decidete voi se aggiungere ancora olio o meno. Azionate ancora il minipimer per qualche secondo e ... finito!! Servite caldo nei piatti, di solito va accompagnato alla carne.

giovedì 13 maggio 2010

Risotto agli asparagi




Maggio...il mese degli asparagi...e anche ahimè della pioggia quest'anno, ma qui a Bolzano quando smette di piovere??? Un buon risottino per tirarci su può essere la soluzione migliore e ovviamente come potevamo farlo se non con gli asparagi Margarete di Terlano? Un riso semplice e poco calorico, adattissimo alla primavera...che prima o poi arriverà!!

Ingredienti:

250 g di asparagi bianchi
1 litro di brodo vegetale
1 scalogno
1 cucchiaio di olio
160 g di riso
2 cucchiai di parmigiano Reggiano grattugiato
erba cipollina

Procedimento:

Lavare accuratamente gli asparagi e raschiare con un coltello la parte finale. Tagliare le punte ed affettare la restante parte tenera del gambo. Scaldare il brodo. In una pentola da minestra far soffriggere a fiamma bassa lo scalogno tritato molto finemente nell'olio. Aggiungere gli asparagi, farli rosolare un po' quindi unire un mestolino di brodo, un po' di sale e cuocere a fiamma dolce per 5 minuti. Scoperchiare, alzare la fiamma e far asciugare il liquido in eccesso. Ritirare le punte di asparagi e tenerle da parte. Aggiungere il riso e farlo tostare un minuto. Unire 4-5 mestoli di brodo bollente e far cuocere il riso per la durata indicata sulla confezione. Continuare unendo il brodo man mano che viene assorbito, mescolando di tanto in tanto senza lasciare che il composto si asciughi troppo. Due minuti prima della fine del tempo di cottura del riso unire il Parmigiano e le punte di asparagi. Mescolare continuamente e portare a fine cottura. Spegnere il fuoco, lasciare riposare un minuto e servire. Servire decorando con il parmigiano e l'erba cipollina.

martedì 11 maggio 2010

Sagne incannulate pesce spada e melanzane


Una pasta tipica salentina...le sagne incannulate! Solitamente si servono in maniera molto semplice, al sugo di pomodoro (rigorosamente fresco) con una bella grattugiata di ricotta schianta ... tipicissimo salentino!!! Invece ho voluto fare una variante aggiungendo anche i buoni sapori siciliani: pesce spada e melanzane, per dare quel tocco di mare e di terra che fanno parte della mia infanzia.

Ingredienti:
200 g di sagne incannulate
150 g di pesce spada
1 melanzana
200 g di sugo al pomodoro
mezzo bicchiere di vino bianco
poco olio
sale
pepe
prezzemolo tritato

Procedimento:
Mettere a bollire l'acqua (le sagne devono cucinare in media intorno ai 16 minuti quindi abbiamo tutto il tempo di preparare intanto il nostro sughetto). Tagliare il pesce spada a cubetti e farli dorare nel poco olio, sfumare con il vino bianco. Tagliare anche la melanzana a cubetti e aggiungerla al pesce spada, far cucinare per circa 3-5 minuti e versare il sugo al pomodoro (meglio se preparato fresco, altrimenti va bene anche la polpa di pomodoro in lattina), salare e pepare. Tritare il prezzemolo e distribuirlo nel sughetto. Intanto mettere a lessare la pasta, scolarla e farla saltare nel sugo appena preparato. Servire in tavola.

lunedì 3 maggio 2010

Pizza bianca pancetta e zucchine




"Ma che bontà, ma che bontá, ma che cos'é questa robina qua...ma che bontà, ma che bontà ma che gustino questa roba qua!!!" Scusate...sono in vena di canzoni e all'assaggio di questa delizia per il palato mi è venuta in mente Mina! Un modo nuovo per servire la pizza in teglia: provola dolce, zucchine, e pancetta affumicata! Per la pasta ho usato la stessa ricetta della focaccia alle patate, così rimane bella soffice. Guten Appetit!





Ingredienti (per due teglie):
Per la pasta

vedi la ricetta della focaccia alle patate

Per la farcitura

400 g. provola dolce

2 zucchine tagliate a cubetti piccoli

1 etto e 1/2 di pancetta affumicata a fette sottili



Procedimento

Per la pasta

vedi il procedimento della focaccia alle patate

Per la farcitura

Distribuisci la provola dolce a cubettini sulle due teglie, poi cospargi con le zucchine tagliate a cubetti piccoli, accendi il forno a 220° ventilato, quando é caldo inforna le teglie per 10 minuti, tira fuori le teglie disponi ordinatamente le fettine sottili di pancetta affumicata e inforna ancora per altri 10 minuti.