martedì 29 settembre 2009

Viva il sushi con i Maki!!



Ebbene si, ce l'ho fatta! Dopo mesi e mesi di ripensamenti vari, sono riuscita a buttarmi sul sushi, credevo fosse mission impossible e invece non lo è affatto. Certo devo comunque migliorare nella cottura del riso (cosa abbastanza difficile), ma su per giù sono riuscita a fare una discreta figura. Un ringraziamento speciale a Ivan che mi ha fornito la ricetta e mi ha spronato a provarci mesi fa...ci ho messo un po' eh?? Però dai alla fine... Un altro ringraziamento a Luana che mi ha regalato tutto il necessario per l'inizio lavori spronandomi ancora di più nel tentativo! Per questa prima volta non mi sono fidata a comprare il pesce crudo...era un sabato pomeriggio e a Bolzano trovarlo non è così facile. Così ho provato con il surimi, il tonno in scatola e il salmone affumicato, ma quando troverò del pesce freschissimissimo ci riproverò!

Ingredienti:
per il riso:
510 g di riso sushi (riso gohan o riso candito)
100 ml di aceto di riso
600 ml di acqua
50 g di zucchero (2 cucchiai)
10 g di sale (1/2 cucchiaio)

per i maki:
alghe nori
philadelphia
tonno in scatola
surimi
salmone affumicato
oppure pesce fresco tipo tonno, branzino, halibut, salmone (ma solo se freschissimo)
avocado
cetriolo

Per accompagnare:
salsa di soia
wasabi
zenzero candito

Attrezzatura:
stuoino per sushi


Procedimento:
Cottura del riso:
Sciacquare più volte il riso in acqua fredda fino a quando l'acqua risulta quasi trasparente. Mettere nel Wok il riso con l'acqua. Portare a bollore a fuoco alto ed appena bolle coprire con il coperchio e far cuocere per 12/15 minuti senza scoperchiare a fuoco bassissimo. Quando scatta il tempo spegnere il fuoco senza scoperchiare e lasciare riposare per qualche minuto. Scoperchiare e trasferirlo in una terrina per farlo raffreddare. Intanto preparare lo sciroppo in un padellino versando l'aceto di riso, lo zucchero e il sale. Stemperare sul fuoco senza farlo bollire ma solo per fare sciogliere zucchero e sale. Lasciar raffreddare il riso e sciroppo per un quarto d'ora poi incorporare lo sciroppo al riso continuando a mescolare delicatamente con una spatola per non spaccare i chicchi di riso ed il riso diventerá tutto lucido. Adesso è pronto e si può conservare in frigo anche fino al giorno dopo volendo.
Assemblaggio degli ingredienti:
Il cetriolo per il maki va pelato e va eliminata la parte centrale acquosa. Si fanno quindi delle striscioline sia con il cetriolo che con l'avocado, e lo stesso anche con il pesce. A questo punto si mette sullo stuoino l'alga nore, le mani devono essere inumidite altrimenti non si riesce a lavorare il riso perché si appiccica ovunque. Il riso va premuto molto bene sull'alga così quando si arrotola viene perfettamente compatto. Al centro del riso e per lungo mettere un velo di philadelphia (a piacere), una striscia di cetriolo o avocado e il pesce a striscioline. Con l'aiuto dello stuoino puoi procedere con l'arrotolamento del maki e per chiuderlo bagna un un dito la parte d'alga libera e pressa bene. Con un coltello tagliente e lama bagnata fai dei cilindretti di 1,5 cm. Servi su un piatto da portata con una ciotolina di salsa di soia e un piattino con qualche pezzetto di zenzero candito e un ricciolo di Wasabi. Per gli altri rotolini varia gli ingredienti....i maki sono pronti.






venerdì 25 settembre 2009

Crumble ai frutti di bosco

Eccovi svelato il segreto sul perchè avevo preparato la crema pasticcera...ovviamente non era una preparazione fine a se stessa, ma doveva darmi un po' più di soddisfazione! La ricetta l'ho presa dal blog di Manuela (ho variato solo la ricetta della crema pasticcera, perché uso quella mia di fiducia) mi è sembrata un'idea carina e soprattutto semplice, per stuzzicare gli ospiti golosi. La crema al limone con i frutti di bosco é la morte sua...il croccante del crumble poi non vi dico come ci sta...provare per credere!


Ingredienti:

Per il crumble:

70 g di farina
70 g di nocciole ridotte in granella
60 g di zucchero
60 g di burro morbido
un pizzico di cannella


Per la crema al limone:

Gli stessi ingredienti della crema pasticcera qui sotto



Frutti di bosco:

un cestino di lamponi
un cestino di di mirtilli
un cestino di more

Procedimento:
Il crumble:
Versare tutti gli ingredienti in una ciotola, impastare sfregando il composto tra le mani sino ad ottenere delle briciole, disporle su una teglia ricoperta di carta forno ed infornare in forno pre riscaldato e 200° per 20 minuti.
Crema pasticcera:
Stesso procedimento della crema pasticcera qui sotto

Una volta raffreddati sia la crema che il crumble, non resta che riempire il bicchiere con degli strati alternati di crumble, crema e frutti di bosco.

mercoledì 23 settembre 2009

Una crema pasticcera a prova di grumi

Vi é mai capitato di preparare una crema pasticcera con quei fastidiosi grumetti che non se ne andavano più? Devo dire la verità a me é capitato, ma da quando ho scoperto la ricetta e soprattutto il procedimento giusto lo seguo alla lettera e voilà...i grumi spariti!! Eccovi quindi tutti i passi per riuscire a creare una morbida crema. Vi darò sia gli ingredienti per la crema pasticcera sia quelli della crema alla vaniglia, stesso procedimento e ricetta molto simile.
Ingredienti:
Crema pasticcera
1/2 litro di latte
150 g di zucchero (se si vuole meno zuccherato si può diminuire anche a 100 g)
3 tuorli
110 g di frumina (o farina)
scorza di mezzo limone
Crema alla vaniglia
1/2 litro di latte
150 g di zucchero (se si vuole meno zuccherata si può diminuire anche a 100 g)
3 tuorli
110 g di frumina (o farina)
una bustina di vanillina

Procedimento:
Bollire il latte insieme alla scorza di limone grattuggiata (o vanillina). In una ciotola sbattere i tuorli con lo zucchero e aggiungere pian piano la frumina (o farina) sempre mescolando. Quando il latte inizia a bollire aggiungerne un pò al composto di uova, zucchero e farina e mescolare velocemente. Spegnere il fuoco con su il latte, quindi versare il composto a filo nel latte che sta bollendo e mescolare con la frusta.

mercoledì 16 settembre 2009

Bigoli spezzati al pesto di olive



Ingredienti:

Bigoli:
400 g di farina 00
100 g di farina di grano duro
2-3 uova (170 g)
1 pizzico di sale
poca acqua (ma solo se serve)

Pesto di olive nere:

100 gr.di olive nere snocciolate e cotte al forno

2 cucchiai di olio extra vergine di oliva

1/2 spicchio d'aglio

1 cucchiaino di origano

sale quanto basta

Altri ingredienti:

capperi q.b.

acciughe q.b.

Procedimento:

Bigoli:

Inserisci nella ciotola della Kenwood Chef le farine, le uova, il pizzico di sale e far girare con la frusta a filo in modo che l'impasto diventi molto granuloso. Inserisci nel torchio la trafila per i bigoli, aziona il torchio e inserire pian piano il composto. Taglia i bigoli della lunghezza desiderata.

Pesto di olive nere:
Inserisci nel mixer, le olive e l'aglio per 20 secondi circa. Raccogli il tutto con la spatola sul fondo del boccale e unisci 4-5 cucchiai di olio, il sale, l'origano e amalgama per 1 minuto con il mixer.

Cottura:
Fai bollire l'acqua salata e immergi i bigoli, nel frattempo in una padellina metti un filo d'olio, e fai saltare le acciughe con i capperi e il pesto di olive nere. Condisci la pasta e il piatto é pronto!

giovedì 10 settembre 2009

Canederli allo speck in brodo


Il sole splende ancora in Alto Adige, ma il freddino inizia a farsi sentire la sera, mi é tornata la voglia di un buon piatto autunnale...i canederli allo speck in brodo, una bontá assoluta! Se volete prepararli ma non vi piace mangiarli in brodo possono essere un ottimo contorno per il gulasch, 'tociare' un pezzo di canederlo nel sughetto del gulasch...l'avete mai fatto? Non sapete cosa vi siete perse...hahahahah!!! Volendo potete anche utilizzarli come piatto principale insieme all'insalata di cappucci. Ma veniamo alla preparazione consigliata dal mitico Cucinare nelle Dolomiti.

Ingredienti (per 4 persone, ca. 8 canederli piccoli)

150 g di pane raffermo o di pane per canederli
40 g di cipolle
1 cucchiaio di burro
80 g di speck tagliato a dadini
2 uova
2 cucchiai di farina
100 ml di latte
1 cucchiaio di erba cipollina tagliata finemente
Sale

1 cucchiaio di erba cipollina tagliata finemente per guarnire
Procedimento:
Tagliare il pane a dadini. Prendere la cipolla, tagliarla a dadini e rosolarla nel burro. Unirla al pane e formare un composto omogeneo. Mescolare la farina e lo speck (se volete potete un po' abbrustolire anche lo speck prima di incorporarlo all'impasto). A parte mescolare le uova, il latte, il prezzemolo ed il sale. Incorporare il tutto all'impasto di pane. Far riposare la massa per ca. 15 minuti. Ricavare dei canederli dall'impasto e cuocerli in acqua salata lasciando il coperchio leggermente spostato (vi consiglio di preparare un canederlo di prova e verificare che non si sfaldi durante la cottura). Servire i canederli in un buon brodo di carne e cospargere con un pizzico di erba cipollina.
Tempo di cottura: 20 minuti

martedì 8 settembre 2009

Pollo al wok con verdure e curry

Quanto mi piace il pollo al curry! Ormai l'ho provato in tutte le salse...ma questa volta mi sono armata di wok, così ho utilizzato meno olio e il tutto è risultato più leggero. È un piatto unico, speziato e saporitissimo, ideale per variare la classica dieta mediterranea.

Ingredienti:
4 filetti di petto di pollo
poca farina
salsa di soia
400 ml. di latte (circa)
2 cucchiaini di curry
2 zucchine piccole
2 carote piccole
sale
olio
riso (meglio se basmati)

Procedimento:
Lavate i petti di pollo, tagliateli a cubetti e infarinateli. Metteteli nel wok e aggiungete salsa di soia, un goccio d'olio d'oliva e fate rosolare. Tagliate a joulienne le zucchine e le carote e aggiungetele al tutto, fate saltare. Aggiungete quindi il latte, il curry e cuocete finche il latte si rapprende e si formi una cremina. Cuocete intanto del riso in acqua salata e servitelo insieme al pollo.

venerdì 4 settembre 2009

Sfogliatelle di mele speziate

E visto che a settembre le mele fanno da padrone...continuiamo con questo frutto meraviglioso che accompagnerà il nostro autunno. Un altro dolce quindi, preparato dall'Anto che per finire una cena di pesce in bellezza ha preparato questi meravigliosi bocconcini di mele speziati accompagnati da una salsa al cioccolato piccante.
Ingredienti:
Per le sfogliatelle:
300 g di pasta sfoglia giá stesa
1 mela golden
40 g di amaretti
½ cucchiaio di zenzero in polvere
150 g di cioccolato fondente
1 dl di panna
peperoncino piccante in polvere
1 limone
1 tuorlo
3 cucchiai di zucchero a velo
Per la salsa di accompagnamento:
150 g di cioccolato fondente
1 dl di panna
peperoncino piccante in polvere

Procedimento:
Sbriciolare finemente gli amaretti fino a ottenere una sorta di farina, sbucciare la mela tagliarla a fettine sottili e spruzzarla con il succo di limone per non farla annerire. Distribuire sulla sfoglia gli amaretti sbriciolati, poi tagliarla in 4 quadrati, appoggiare su ognuno qualche fettina di mela e spolverizzare con lo zenzero e 2 cucchiai di zucchero a velo. Sollevare quindi con delicatezza i 4 angoli della pasta al centro e sigillarli bene tra loro con le dita bagnate di acqua, in modo da formare altrettanti fagottini di forma quadrata. Appoggiare i dolcetti sulla placca del forno foderata con carta da forno e spennellarli con il tuorlo sbattuto con poca acqua, quindi trasferire la placca in forno e cuocerli a 220° per circa 20 minuti.

Tritare il cioccolato e farlo fondere a bagnomaria con la panna e un pizzico di peperoncino, quindi , mescolando cuocere fino ad ottenere una salsa morbida. A cottura ultimata sfornare le sfogliatelle , farle intiepidire spolverizzarle con il resto dello zucchero a velo e servirle con la salsa calda nei piatti del servizio che accompagna l’opera.

mercoledì 2 settembre 2009

Torta di mele light (no burro, no olio)


Settembre...il mese delle mele! Mai come in settembre si riescono a degustare mele croccanti e dolci acquistandole direttamente dal contadino. E quando si hanno tante, tantissime mele in casa cosa si fa?? Torte, dolci, succhi...di tutto e di più...basta che sia a base di mela! Per l'occasione ho scovato una ricetta semplicissima e soprattutto non grassa...no burro, no olio...solo un cucchiaino di lievito! Una torta con il sapore della tradizione.
Ingredienti:
4 mele piccole
180 g di farina
150 g di zucchero
2 uova
1/4 di bicchiere di latte
1/2 limone (buccia),
1 cucchiaino di lievito per dolci
Procedimento:
Sbattere a lungo le uova con lo zucchero con la Kenwood chef (circa 10 minuti), fino ad ottenere un composto di color chiaro e quasi spumoso. Sempre mescolando, incorporare la farina, il latte, il lievito e la buccia grattugiata. Versare il tutto in uno stampo rivestito con carta da forno. Nel mentre, sbucciare le mele e tagliarle a fettine, poi disporle sulla superficie della torta, premendo un po’. Se proprio volete fate sciogliere pochissimo burro e spennellatelo sulle mele in superficie, spolverare con un cucchiaio di zucchero di canna e infornare a 170° per circa 45 minuti o finché la torta sarà gonfia e dorata. Lasciar riposare un po’ prima di servire.