giovedì 30 aprile 2009

Spiedini di gamberetti


Un secondo di pesce goloso e allo stesso tempo facilissimo!!! Vi piacciono i gamberetti? Allora è fatta, non dovete fare altro che comprarne un po' (vi consiglio i gamberetti grigi) e infilzarli ad uno ad uno...è pure divertente!! Non vi do' le quantità esatte, fate un po' ad occhio, a seconda dei gusti e non sbaglierete mai!!
Ingredienti:
gamberetti
pangrattato
grana
sale
pepe
prezzemolo
Procedimento:
Lavare bene i gamberetti, tagliare la testa e incidere con un coltellino la parte dorsale, sgusciarli e portare via il filamento nero sulla schiena. Infilarli uno dopo l'altro nel bastoncino dello spiedino. In una ciotola mescolare pangrattato, grana, sale, pepe e prezzemolo. Impanare gli spiedini e metterli su una teglia con carta da forno oliata. Far cuocere in forno a 200° per circa 20 minuti in tutto (a metà cottura girarli e farli cuocere dall'altra parte).

martedì 28 aprile 2009

Mezze maniche alle melanzane e pesce spada



E' arrivato il momento di un buon piatto di pasta siculo. Devo dire che pesce spada e melanzane si sposano benissimo...connubio perfetto, in Sicilia ne sanno un casino!! Un primo piatto direi facile a prepararsi e ottimo nel caso si voglia preparare un pranzo a base di pesce. Il pesce spada dev’essere freschissimo perché la riuscita sia migliore. Gabri si è impegnata per prepararmi questo primo delizioso e direi che ci è riuscita alla perfezione!!

Ingredienti:

400 g mezze maniche rigate

1 melanzana grossa

1 fetta di pesce spada

4 acciughe

pomodorini datterini

olio

sale

aglio

vino bianco

prezzemolo ( o menta...a piacere)

Procedimento:

Pulire il pesce spada e tagliarlo a cubetti, tagliare a cubetti pure la melanzana e i pomodorini in 4 parti l'uno. In una pentola fate soffriggere con dell'olio l'aglio unire i cubetti di melanzana al soffritto e far saltare in padella per sei o sette minuti. Unire poi il pesce spada, le acciughe, far sfumare con un po' di vino bianco e successivamente i pomodorini. Regolare di sale e portare a cottura. Cuocere la pasta in abbondante acqua calda. Scolare la pasta e farla saltare per 2 minuti nella padella insieme al preparato. Guarnire con prezzemolo (o menta) e servire.




venerdì 24 aprile 2009

I macarons li ho provati pure io!!!



La prima volta che ho assaggiato i Macarons ero a Parigi anni fa, li vendevano di mille colori in quasi tutte le pasticcerie e non sapevo mai quali scegliere, si scioglievano in bocca...buonissimi, una consistenza di meringa alla mandorla croccante e un ripieno morbido dentro! Mi è sempre rimasto il dubbio su come potevano essere fatti, ma non mi sono mai documentata. Un giorno per caso sbirciando nel blog di cavoletto li ho visti...illuminazione...ma allora si possono fare senza problemi!!! Mi fido di cavoletto ciecamente, so che con i suoi consigli non si può sbagliare, e quindi mi sono subito messa alla prova. Senza dover tornare a Parigi sono riuscita nuovamente a degustare i mitici Macarons. Sono pure troppo carini da vedere, quindi se dovete fare un 'dolce regalino' questa potrebbe essere un'idea.
Ingredienti:
Macarons:
220 g di zucchero a velo
120 g di farina di mandorle
90 g di albumi invecchiati (3-4 gg) a t° ambiente
30 g di zucchero semolato
Ripieno:
100 g di cioccolato bianco
100 g di panna
Procedimento:
Macarons:
Riscaldare il forno, teglia compresa, a 155°. Passare al mixer, senza far scaldare troppo, lo zucchero a velo e la farina di mandorle. Passare poi il tutto al setaccio. Aggiungere una presa di sale e due gocce di succo di limone agli albumi e montarli a neve soda, quando saranno ben compatti aggiungere lo zucchero semolato, sempre sbattendo. A questo punto, volendo, si aggiunge il colorante (io ho messo un po' di colorante rosso, ma poco, quindi mi sono diventati rosa). Aggiungere metà del composto mandorle + zucchero agli albumi, e mescolare delicatamente con una spatola, dal basso verso l’alto. Quando il composto è omogeneo aggiungere il resto del composto secco, mescolare sempre delicatamente fino a ottenere un composto che faccia il nastro. Versare il tutto in un sac à poche, e formare dei mucchietti su una teglia da pasticceria rivestita di carta forno. Infornare sulla teglia calda e lasciar cuocere per 14 minuti. Sfornare, lasciar raffreddare e scollare i macarons dal foglio di carta.
Ripieno:
Sciogliere il cioccolato bianco a bagno maria o nel forno microonde, aggiungerci la panna montata e mescolare, lasciare raffreddare, trasferire nel sac a poche e farcire i macarons. Lasciare riposare e mangiare il giorno dopo.

mercoledì 22 aprile 2009

Un salame di...tonno!!!




Ebbene si, anche il salame di tonno mi ha dato delle soddisfazioni. Trovo veramente divertente, provare sempre ricette diverse, questa volta peró non mi sono impegnata più di tanto, la ricetta è molto semplice, veramente impossibile che non riesca qualcosa di decente. Secondo me questo secondo potrebbe essere molto amato dai bambini...ma è giusto un pensiero a voce alta, non ho ancora sperimentato la faccia di un bimbo con un pezzo di salame di tonno in bocca...eh eh!! Questa volta ad ispirarmi é stata la mitica Pippi!


Ingredienti:

300gr di tonno sott'olio
4 cucchiai di capperi
una manciata di prezzemolo
100 gr. di parmigiano
2 uova intere
pan grattato quanto basta

succo di limone (per condire alla fine)


Procedimento:

Inserire tutti gli ingredienti (tranne il pangrattato) nel mixer, azionare il motore aggiungendo poco alla volta il pangrattato, fino ad ottenere la giusta consistenza. Dare all'impasto la forma di un rotolo, avvolgerlo nella carta da forno chiudendola alle estremità come se fosse una caramella. Nel frattempo mettere a bollire dell'acqua in cui immergere il rotolo e far riprendere il bollore, abbassare la fiamma e far sobbollire per 20/25 minuti. Togliere dal fuoco, tagliare a fette e servire nei piatti, con qualche goccia di limone.

domenica 19 aprile 2009

Asparagi in salsa bolzanina



Che bello...aria di primavera...aria di asparagi!! Qui in Alto Adige gli asparagi Margarete di Terlano sono una vera e propria specialità, in aprile si trovano serviti in ogni buon ristorante, ovviamente accompagnati da prosciutto cotto del contadino, patate lesse e salsa bolzanina. A San Genesio tra poco parte la settimana dell'asparago, una serie di ristoranti della zona propone piatti a base di asparagi...dall'antipasto al dolce...beh dai non esageriamo! Veniamo quindi alla preparazione degli asparagi in salsa bolzanina presa direttamente dal mitico libro Cucinare nelle Dolomiti (So kocht Südtirol).



Ingredienti (per 4 persone):

Asparagi cottura:

2 kg di asparagi bianchi

1 cucchiaino di burro

1 pizzico di zucchero

2 cucchiai di vino bianco

sale

Asparagi condimento:

parmigiano grattugiato

burro fuso

erba cipollina tagliata finemente

Contorni:

patate lesse

prosciutto cotto del contadino


Salsa bolzanina:

2 uova

1 cucchiaino di senape

50 ml o più di olio di semi

1 cucchiaino di aceto di vino bianco

2 cucchiai di brodo caldo

1 cucchiaio di erba cipollina tagliata finemente

pepe bianco appena macinato

sale


Procedimento:

Cottura degli asparagi:

Sbucciare gli asparagi con un pelapatate, rimuovere l'estremità legnosa. Legare con uno spago gli asparagi raggruppandoli in porzioni. Portare ad ebollizione abbondante acqua salata, versare il burro, lo zucchero, il vino bianco e il sale, aggiungere gli asparagi e farli cuocere totalmente coperti dall'acqua. Farli cuocere per circa 20 minuti, a seconda della grandezza degli asparagi. Togliere prudentemente gli asparagi dall'acqua con una paletta, eliminare lo spago e disporli sul piatto. Servirli caldi, irrorati da burro fuso e parmigiano grattugiato ed erba cipollina, accompagnati da salsa bolzanina, patate lesse e prosciutto cotto.


Preparazione salsa bolzanina

Cuocere le uova per 7 minuti, raffreddarle con un getto d'acqua, sbucciarle e dividere i tuorli dagli albumi. Mescolare in una ciotola i tuorli con la senape, il sale,il pepe e il brodo caldo. Unire poi l'olio mischiando con forza. Condire con l'aceto di vino bianco, l'erba cipollina e gli albumi tritati.


giovedì 16 aprile 2009

La 2° torta MMF...e i segreti del pan di spagna!





Ecco la torta che effettivamente volevo fare...quella di ieri era solo un esperimento! La torta vera era per un bimbo piccolo piccolo di appena 1 anno...volevo festeggiare il suo primo compleanno con qualcosa di speciale, ed io essendo madrina mica potevo farmi scappare quest'occasione!! La torta per Alessandro doveva per forza avere i personaggi di Winnie the Pooh (I-Ho, Pimpi e Winnie) perchè l'orsacchiotto Winnie di peluche è il suo preferito...mi sono messa d'impegno et voilà! Per riuscire a fare i personaggi ho seguito passo passo i consigli di Angelica. Ieri vi ho descritto come fare la pasta MMF, ora descriverò il procedimento per la riuscita di un buon pan di spagna!



Ingredienti:
per la torta

pasta mmf
crema pasticcera
crema al cioccolato
panna
pan di spagna

per il pan di spagna:
8 uova
300 g di zucchero
1 bustina di zucchero vanillinato
1 presa di scorza di limone grattugiata
250 g di farina
50 g di frumina
1 pizzico di sale

Procedimento:
Sbattere con forza le uova, lo zucchero, lo zucchero vanillinato e la scorza di limone, montare poi la massa con un frullino fino a quando non avrà raggiunto una consistenza cremosa. Con un mestolo incorporare delicatamente alla massa la farina passata al setaccio e la frumina. Versare il composto nello stampo, lisciare la superficie ed infornare a 180° per circa 40 minuti.Una volta raffreddato il pan di spagna tagliarlo orizzontalmente e farcirlo con le creme. Ricoprire la torta di panna e quindi procedere con la copertura della pasta MMF.


mercoledì 15 aprile 2009

Che scoperta!! La pasta MMF!!!!



Erano mesi che avevo intenzione di provare questa splendida invenzione, avevo comprato tutto l'occorrente giá a febbraio...polverine coloranti e marshmallows erano in credenza che mi aspettavano! Vedevo torte decorate spettacolari di ogni tipo su internet e dicevo tra me e me, prima o poi ci proverò e cosí é stato! Finalmente ho trovato il coraggio, non ero sicura mi venisse qualcosa di decente e invece la soddisfazione è stata veramente grande! Sabato mattina non avevo particolari impegni e quindi mi sono messa d'impegno ed ecco il risultato, l'obiettivo era fare solo un esperimento perché il giorno dopo avrei fatto la torta che avevo in mente per un bimbo di 1 anno (la prossima che pubblicherò), quindi intanto ne ho fatta una di prova! Tutti i segreti del MarshmallowFondant (MMF) li ho trovati in questo sito, dove potrete trovare le foto con tutti i passaggi.
Ingredienti:
150 g di Marshmallow
330 g di zucchero a velo
3 cucchiai di acqua
Procedimento:
Prendete le caramelle Marshmallow e ponetele in un recipiente aggiungendo ca 3 cucchiai di acqua. Fate scogliere le caramelle a bagnomaria. Sciolte le caramelle aggiungete fuori dal fuoco ca. 125 g di zucchero a velo e mescolate il composto. Sul piano di lavoro intanto mettete altro zucchero a velo (abbondante), sullo zucchero versate poi il composto di caramelle sciolte e ricoprite le caramelle sciolte con dell’altro zucchero a velo. Infarinatevi per bene le mani con dello zucchero a velo. Iniziate a lavorare piano piano le caramelle sciolte…avendo messo anche lo zucchero sopra le caramelle sciolte non entrerete quasi mai in contatto con queste. Quando le caramelle avranno assorbito buona parte dello zucchero iniziate a lavorare bene la pasta di Marshmallow (come fosse la pasta per il pane). Alla fine del lavoro le mani restano belle pulite. Formate una palla, avvolgete l’impasto nella pellicola trasparente e riponete in credenza per il riposo per 12-24 ore. La torta che ho ricoperto con la pasta MMF è fatta di pan di spagna, crema pasticcera e crema alla nutella...gnam!!!

lunedì 13 aprile 2009

Uovo di pasqua ripieno di mousse



Eccoci qui già a Pasquetta!! Auguri a tutti in ritardo!! Avete ricevuto le uova? Troppe? Non c'è problema, ho una soluzione per voi! Le mezze uova potete usarle come ciotoline, con le altre uova potete fare una mousse e così riuscirete a smaltire un bel pò di cioccolato! Eccovi qui una bella mousse al cioccolato bianco da servire il giorno di Pasquetta!


Ingredienti:

1 uovo al cioccolato (da dividere a metà)

150 g di cioccolato bianco

1 tuorlo

1 cucchiaio di zucchero

150 g di panna fresca

1 cucchiaio di limoncello

1 pezzetto di cioccolato fondente

1 limone


Procedimento:

Tagliate il cioccolato bianco in pezzetti e fatelo sciogliere o a bagno maria, o nel microonde. Montate la panna, ma non eccessivamente. Raccogliete il tuorlo in un'altra ciotola, unitevi lo zucchero e lavorate con una frusta fino ad ottenere un composto chiaro. Appena il cioccolato è sciolto versatevi sopra il limoncello, mescolate, poi aggiungere il tutto all'uovo e zucchero e mescolate, poi incorporate delicatamente la panna montata (la panna va unita al composto di cioccolato bianco quando il composto è ancora morbido). Lasciate riposare la crema per qualche minuto, distribuitela nelle mezze uova (potete usare anche delle uova piccole, in modo da riempirne di più e darne una ad ogni ospite), coprite con una pellicola trasparente e tenetele in frigorifero per 3-4 ore. Prima di servire, guarnite con il cioccolato fondente grattuggiato e filetti di scorza di limone (a piacere).

giovedì 9 aprile 2009

Barcellona e la sua crema catalana



Devo ammettere che a Barcellona la scorsa settimana di creme catalane ne ho assaggiate parecchie e pur essendo nella cittá catalana, non ho trovato una crema che mi soddisfacesse al 100%, sarà che non ho trovato il posto giusto dove poterla apprezzare, sarà che forse avevo assaggiato prima di partire una crema catalana veramente buona fatta da due miei amici Tania e Manuel ... forse talmente buona che tutte le altre mi sono sembrate 'scontate' e quindi sono tornata in Italia pensando...ok che a Barcellona la crema catalana è una specialità, ma tra tutte quelle che ho assaggiato quella fatta dai miei amici alla fine è ancora la migliore. Ecco quindi foto e ricetta di questa meravigliosa crema catalana...pure semplice da preparare!!!
Ingredienti (per 4 persone):
3 tuorli
125 g di latte
125 g di panna fresca
60 g di zucchero
1 bustina di vanillina
1 cucchiaio di maizena
zucchero di canna (alla fine)
Procedimento:
Sbattere i tuorli insieme al latte ed al resto degli ingredienti, mettere il tutto in pentola e far andare sul fuoco continuando a mescolare. Una volta raggiunta la consistenza ideale, versare nelle pirofiline di terracotta e far raffreddare in frigo. Al momento di servire in tavola cospargere la crema con lo zucchero di canna e mettete le pirofile sotto il grill caldo per pochi minuti, oppure se ce l'avete usate l'apposito attrezzo per caramellare.

mercoledì 8 aprile 2009

Focaccia di grano saraceno ripiena




Perché per pasquetta per la classica scampagnata non provare a fare qualcosa di diverso dalla semplice torta pasqualina? Dopo un corso di pane e focacce mi sono dilettata nel mondo del lievito...troppo bello! Eccovi qui una bella focaccia ripiena di spinaci, ricotta, prosciutto, formaggio...insomma un vero e proprio pasto completo da potervi portare ad una scampagnata o perché no anche come pranzo di lavoro!



Ingredienti:

Per la pasta:

350 g di farina 00

150 g di farina di grano saraceno

10 g di sale

25 g di lievito

1/4 di l di acqua (circa)

1 cucchiaio di olio d'oliva

Per il ripieno:

500 g di spinaci surgelati

250 g di ricotta

sale q.b.

formaggio a fette (gouda o fontina o simili)

prosciutto cotto a fette



Procedimento:

Mescolare le due farine, aggiungere il sale, girare con la macchina impastatrice (frusta gancio), aggiungere il lievito spezzettato e girare nuovamente, aggiungere all'impasto 1 cucchiaio d'olio, e far girare il gancio per poco, aggiungere pian piano l'acqua e azionare ancora la macchina impastatrice fino ad avere un impasto liscio (ma comunque morbido). Mettere a lievitare un'ora e mezza a temperatura ambiente). Nel frattempo far bollire l'acqua salata, lessare gli spinaci e scolarli bene. In una padella sciogliere una noce di burro e far saltare gli spinaci lessati (non tritarli), metterli in una ciotola, aggiungere la ricotta, mescolare e mettere da parte a riposare. Una volta che la pasta è lievitata, dividerla in due non a metà ma 1/3 e 2/3. Prendere i 2/3 di pasta e tirarli con il mattarello su un piano infarinato. Ungere di olio una tortiera e adagiarvi la pasta tirata (la pasta deve coprire anche i bordi della tortiera e fuoriuscire dagli stessi), riempirla con il ripieno di spinaci e ricotta e ricoprire con le fette di formaggio, e porvi sopra uno strato abbondante di prosciutto cotto a fette. Stendere anche l'1/3 di pasta rimanente in modo che diventi un disco e riporlo sopra i ripieno. Chiudere la torta ripiegando su se stesso pasta dell'impasto precedente (quello che fuoriusciva dai bordi). Spalmare con olio d'oliva il disco, bucherellare con una forchetta il disco e far cuocere a 220° per circa 25 minuti. Tagliare a fette e servire.